Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le multe disciplinari, oggi riservate alle sole infrazioni commesse dagli automobilisti e al consumo di spinelli, vanno estese anche a un gran numero di altre violazioni minori come ad esempio fumare in un locale pubblico o reati legati all'abuso di alcolici.

Lo ha deciso oggi il Consiglio degli Stati approvando all'unanimità la revisione totale della Legge sulle multe disciplinari (LMD), il cui scopo è semplificare il lavoro di polizia e autorità giudiziarie. La multa massima prevista rimarrà di 300 franchi. Il dossier va al Nazionale.

L'idea di fondo del progetto - che trae origine da una mozione dell'ex consigliere agli Stati Bruno Frick (PPD/SZ) - è di sanzionare in modo semplice, rapido e uniforme violazioni di poco conto, come avviene attualmente in materia di circolazione stradale (ad esempio per chi non allaccia la cintura) o per chi fuma uno spinello, senza dover avviare per forza un procedimento penale.

Per quanto attiene alle sanzioni, l'ammontare varierà a seconda dell'infrazione ma non supererà i 300 franchi. Non terrà invece conto dei precedenti e della situazione personale dell'imputato, come avviene per definizione con le multe disciplinari. Se un imputato si oppone all'applicazione della LMD potrà continuare a chiedere che sia applicata la procedura ordinaria prevista dal diritto vigente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS