Navigation

Parlamento: protezione dati, cambio sesso e ricerca in agenda

Mascherina "à la carte" e plexiglas per tenere lontano il coronavirus. KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 24 settembre 2020 - 07:15
(Keystone-ATS)

Riprendono stamane i lavori delle Camere federali, penultima giornata della sessione autunnale che si concluderà venerdì con le tradizionali votazioni finali.

Una sessione che ha visto ritornare i parlamentari a Palazzo federale, dopo la parentesi extra-muros a causa della pandemia, sebbene protetti da pannelli in plexiglas per evitare una propagazione del Covid-19.

Protezione dati

Al Consiglio Nazionale, che a causa dell'alto numero di dossier si riunirà anche nel pomeriggio (fino alle 19.00), i deputati dovranno pronunciarsi sulla proposta della conferenza di conciliazione riguardante la legge sulla protezione dei dati. Gli Stati insistono nel voler inserire nella normativa il principio di "profilazione ad alto rischio".

Cambio sesso più semplice

Tra gli altri oggetti, figura anche il progetto che vorrebbe rendere più semplice in futuro far modificare l'iscrizione del sesso nel registro di stato civile, senza per forza passare da un giudice. Il progetto del governo di modifica del Codice civile è già stato adottato lo scorso giugno dagli Stati.

La commissione preparatoria del Nazionale auspica però che la relativa dichiarazione presso l'ufficio di stato civile possa essere rilasciata anche senza il consenso dei genitori o del rappresentante legale. Esecutivo e "senatori" la pensano in maniera opposta.

Una minoranza ritiene auspicabili ulteriori semplificazioni, ad esempio la possibilità di consegnare per scritto la dichiarazione summenzionata, mentre un'altra minoranza respinge il progetto in toto.

Il progetto governativo prevede che transessuali e intersessuali possano cambiare più facilmente sesso e nome nel registro dello stato civile mediante una semplice dichiarazione. Non devono venir richiesti né un esame medico né il rispetto di altre condizioni preliminari. Attualmente è necessario far riconoscere il cambiamento di sesso da un giudice. Se la persona interessata è sposata, il matrimonio rimane valido. Lo stesso discorso si applica alle unioni domestiche registrate e pure i rapporti di filiazione resteranno immutati.

Sostegno cultura

Al Consiglio degli Stati, che oggi siederà anche nel pomeriggio (fino alle 19.00), due saranno i principali temi che verranno affrontati: il programma europeo Orizzonte 2021-2027 e la promozione della cultura per il periodo 2021-2024 (a livello di divergenze).

In merito al secondo tema, gli Stati dovranno esaminare due divergenze col Nazionale in merito ai fondi da stanziare per gli scambi tra le regioni linguistiche e sul sostegno finanziario elargito dall'Ufficio federale della cultura.

Orizzonte 2021-2027

Circa il secondo tema, la commissione preparatoria raccomanderà di approvare il pacchetto da 6,154 miliardi di franchi per la partecipazione al programma Ue per la ricerca e l'innovazione "Orizzonte Europa" per il periodo 2021-2027.

Attualmente, le condizioni di partecipazione al pacchetto Orizzonte per gli Stati non membri come la Svizzera non sono ancora definite a livello europeo. La Svizzera mira a una partecipazione a pieno titolo come Stato associato all'intero pacchetto. I negoziati ufficiali con l'UE su un accordo di partecipazione potranno essere avviati solo quando Bruxelles avrà adottato le necessarie basi giuridiche.

L'obiettivo è permettere ai ricercatori in Svizzera di partecipare ai primi bandi di concorso di "Orizzonte Europa" e alle iniziative connesse. Se la piena associazione non sarà possibile, anche solo temporaneamente, la Confederazione potrà utilizzare in alternativa i crediti previsti - se necessario per l'intera durata delle misure - allo scopo di finanziare la partecipazione dei partner svizzeri a singoli progetti. In questo modo gli attori della ricerca e dell'innovazione elvetici dovrebbero poter beneficiare di condizioni analoghe a quelle di una piena associazione.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.