Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Parlamento dovrà essere associato ai lavori svolti dalla Svizzera in occasione di incontri internazionali.

Anche se il Consiglio federale presenterà proposte in questo senso, la commissione del Nazionale vuole legiferare e ha accolto due testi, di cui uno presentato da Marco Romano (PPD/TI).

Diversi deputati si sono lamentati del fatto che il governo non abbia consultato le Camere federali prima di approvare raccomandazioni internazionali, come quelle dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE).

La Commissione di politica estera del Nazionale ha dato seguito a due iniziative parlamentari. Quella di Marco Romano chiede che il Parlamento venga associato al processo decisionale prima che il rappresentante della Confederazione a una riunione internazionale si esprima in merito.

Il testo di Thomas Aeschi (UDC/ZG) chiede invece che venga consultata una speciale commissione per tutte le raccomandazioni e decisioni dell'OCSE e di organismi specializzati.

La Commissione degli Stati invece aveva respinto i due testi. Starà quindi alle Camere decidere.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS