Navigation

Parlamento:eletti PLR i più presenti nei cda

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 settembre 2011 - 18:27
(Keystone-ATS)

I parlamentari federali accumulano in questo autunno elettorale in tutto 1367 mandati in imprese e associazioni, per un capitale rappresentato di oltre 10,86 miliardi di franchi. Gli eletti del PLR detengono in media 9,2 mandati a testa, tre volte più dei socialisti. Per i rappresentanti del PPD e del PBD la media è di 7,7, per l'UDC di 4,3.

Come nel precedente censimento pubblicato lo scorso maggio, leader assoluto per numero d'incarichi rimane in ogni caso il consigliere nazionale vallesano del PPD André Roux, con 50 mandati iscritti nel registro di commercio. Roux è seguito dal collega di partito di Appenzello interno Arthur Loepfe, con 30 e dal liberale radicale lucernese Otto Ineichen con 27. Al Consiglio degli Stati arrivano i testa Felix Gutzwiller (PLR/ZH) e Bruno Frick (PPD/SZ) con 27 mandati ciascuno, seguiti da This Jenny (UDC/GL).

Fra i ticinesi (88 mandati in tutto) guida la classifica il consigliere agli Stati PPD Filippo Lombardi, con 21 mandati, davanti al collega di camera Dick Marty (PLR), che ne ha 17, e al consigliere nazionale Fulvio Pelli (PLR) con 16. Marty domina però nettamente per il capitale rappresentato (oltre 706 milioni di franchi, dovuti quasi tutti alla presenza del cda della Banca Migros, contro i 488 di Pelli e i 39 di Lombardi).

Con 432 mandati, i rappresentanti del PLR detengono il 32% del totale. Seguono deputati e "senatori" del gruppo PPD/PEV/Verdi liberali con il 29%. L'UDC è al 21%, il PS al 10%, i Verdi al 5% e il PBD al 3%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?