Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Confederazione vuole assicurarsi che i richiedenti asilo minorenni non accompagnati siano correttamente alloggiati e assistiti in strutture adatte. Un progetto pilota sarà lanciato questa estate nei tre comuni di Losone, Basilea e Zurigo.

"Inizierà l'11 di luglio e sarà valutato dopo un periodo di un anno" ha annunciato oggi Lukas Rieder, portavoce della Segreteria di Stato della migrazione (SEM), alla trasmissione radiofonica "Heute Morgen" della SRF.

In febbraio, il Consiglio federale aveva esposto i suoi piani in risposta a un intervento parlamentare della consigliera nazionale zurighese Mattea Meyer (PS). Nel quadro del progetto, alcuni educatori sociali si occuperanno dei richiedenti minorenni non accompagnati ospitandoli in una struttura diurna adatta alla loro età. È inoltre previsto di alloggiare separatamente questi ragazzi dai richiedenti asilo adulti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS