Navigation

Partito pirata: prima sezione cantonale fondata a Zurigo

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2010 - 21:41
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Il Partito pirata svizzero (PPS) ha creato questa sera la sua prima sezione cantonale a Zurigo. La formazione politica, che è stata fondata nel 2009 e che attualmente conta un consigliere comunale a Winterthur, spera di fare la sua entrata nel Gran consiglio zurighese nelle elezioni del prossimo aprile.
I 21 membri della sezione zurighese presenti hanno approvato l'atto di fondazione. Alla presidenza del Partito pirata zurighese è stato eletto il 34enne sociologo Michael Gregr.
Il PPS conta più di 200 affiliati in tutta la Svizzera. Il suo presidente è Denis Simonet, uno studente di informatica 24enne di Berna. Il partito, che si batte per la libertà del web, la protezione della sfera privata su internet e contro le imposizioni del copyright, ha annunciato la creazione di un'altra sezione cantonale il prossimo 29 ottobre a Berna.
Nato sulla scia dell'analogo partito fondato nel 2006 in Svezia e di quelli nati in seguiti in Germania, Austria, Spagna e Francia, il Partito pirata svizzero si considera il rappresentante della "generazione digitale" e non si ritiene "né di destra né di sinistra".
La nuova formazione politica raccomanda del resto un doppio no, il prossimo 28 novembre, all'iniziativa dell'UDC per l'espulsione degli stranieri che commettono reati e al relativo controprogetto. L'obiettivo principale annunciato dai responsabili del PPS saranno le elezioni federali dell'ottobre 2011.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?