Gli averi amministrati da Partners Group hanno raggiunto quasi 84 miliardi di euro. Nel 2019 il gestore patrimoniale con sede a Baar (ZG) ha registrato un maggior flusso di capitale rispetto all'anno precedente. In netta crescita anche è risultato anche il personale.

Stando ai dati diffusi oggi l'impresa specializzata negli investimenti in altre società e nell'amministrazione patrimoniale, i nuovi averi netti della clientela hanno raggiunto i 14,8 miliardi di euro, a fronte dei 13,3 miliardi del 2018. Il patrimonio gestito da Partners Group è così aumentato a 83,8 miliardi di euro, contro i 79,8 miliardi di fine giugno.

Nel 2019 gli effettivi di personale del gruppo sono cresciuti di circa un quinto e attualmente il gruppo dà lavoro a 1465 persone a livello internazionale, ha precisato in una teleconferenza il co-direttore delle finanze (CFO) Philip Sauer. Il numero di dipendenti è aumentato sia in America che in Europa e in Asia.

Per il 2020 l'incremento di personale dovrebbe essere più contenuto: sule 150-175 assunzioni, ha aggiunto il co-direttore generale André Frei. A causa dell'accelerazione dell'espansione del personale, il margine operativo EBITDA nel 2019 sarà probabilmente inferiore a quello del 2018, quando era del 66%. Partners Group pubblicherà i risultati di bilancio il 17 marzo.

Nel 2019 la società di zughese ha investito 14,8 miliardi di dollari per i suoi clienti, prevalentemente istituzionali: meno del record del 2018 con 19,3 miliardi. La valuta statunitense costituisce il 38% delle attività gestite da Partners Group. Quelle in euro hanno una quota del 46%.

Per l'esercizio 2020, il gruppo prevede un ulteriore afflusso netto di nuovi capitali tra i 15 e i 19 miliardi di dollari.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.