Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio Nazionale ha deciso di non dare seguito all'iniziativa parlamentare per introdurre un congedo per i neopapà di 2 settimane pagato con le Indennità per perdita di guadagno.

Nell'aprile 2015, la proposta del consigliere nazionale Martin Candinas (PPD/GR) aveva ottenuto l'avallo della commissione del Consiglio Nazionale per 13 voti a 10. Visto il "no" espresso in novembre dai "senatori", la commissione del Nazionale ha dovuto riesaminare il dossier. Sul progetto dovrà comunque ancora pronunciarsi il plenum.

Per la maggioranza della commissione del Nazionale, fondare una famiglia rileva della responsabilità personale; lo Stato non deve intromettersi. Oltre a ciò, vi è un problema di costi da non sottovalutare. I 200 milioni di franchi necessari verrebbero prelevati sui salari (0,06%). Considerata la situazione finanziaria, la maggioranza stima che un ampliamento delle assicurazioni sociali non sia opportuno.

Una minoranza della Commissione vorrebbe invece dare seguito all'iniziativa, poiché così verrebbe lanciato un segnale importante in materia di politica famigliare e dimostrata chiaramente la necessità di legiferare in questo settore.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS