Tutte le notizie in breve

Pericoloso per il cervello degli adolescenti

KEYSTONE/AP/PETER DEJONG

(sda-ats)

Attenzione ai danni della marijuana per lo sviluppo cerebrale degli adolescenti, ha effetti ben più pericolosi che sulla materia grigia degli adulti. L'avvertimento, rivolto specialmente ai genitori americani che ne fanno uso, arriva dall'Accademia dei pediatri Usa.

Sulla rivista 'Pediatrics', gli specialisti prendono posizione contro l'utilizzo di cannabis da parte di bambini e teenager, anche per ragioni mediche.

A far scattare la nota - secondo l'organizzazione - è il 'lassismo' instauratosi dopo la liberalizzazione in molti Stati dell'erba a uso ricreativo. "I genitori che ne fanno uso - osserva il co-autore dello studio Seth Ammerman, professore alla Stanford University - pensano vada bene anche per i propri figli, ma non è così". "Molti - osserva ancora il ricercatore - dicono ai medici: 'io uso la marijuana moderatamente e non mi crea problemi', perché non lasciarla usare anche ai miei figli".

Il rapporto su Pediatrics sottolinea che il cervello continua il suo sviluppo almeno sino ai 20 anni, e secondo vari studi, l'uso di cannabis altererebbe le regioni del cervello preposte alla pianificazione e alla memoria.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve