Navigation

Pedofilia: il Papa rimuove un vescovo polacco

Papa Francesco ha rimosso un vescovo polacco sospettato di aver coperto episodi di pedofilia nella sua diocesi. KEYSTONE/AP/ALESSANDRA TARANTINO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 ottobre 2020 - 12:27
(Keystone-ATS)

Il Papa ha accettato la rinuncia del vescovo della diocesi di Kalisz (Polonia) Edward Janiak, accusato di aver coperto preti pedofili, e ha nominato amministratore apostolico "sede vacante" Grzegorz Rys, arcivescovo di Lodz.

La vicenda riguardante Janiak, accusato da vittime di abusi di aver coperto preti pedofili, si è particolarmente animata nel Paese dopo che lo scorso maggio i fratelli Tomasz e Marek Sekielski hanno diffuso il loro film-documentario "Zabawa W Chowanego" ("Giocare a nascondino"), sulla piaga della pedofilia da parte del clero polacco.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.