Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I Boy scouts of America (Bsa) hanno nascosto alle autorità centinaia di casi di abusi sessuali commessi tra il 1970 ed il 1991. Lo riporta il Los Angeles Times.

Dopo aver consultato 1.600 dossier confidenziali, il quotidiano americano afferma che in oltre 500 casi l'associazione scout americana era stata informata degli abusi dalle vittime stesse, dai loro genitori, da membri dell'organizzazione o tramite denunce anonime, senza però dir nulla alle autorità.

I Bsa, che contano circa quattro milioni di membri e a lungo hanno cercato di seppellire i cosiddetti "dossier della perversione", dovranno affrontare nelle prossime settimane numerosi processi, sottolinea il giornale.

La Corte suprema dell'Oregon, in particolare, ha ordinato un'inchiesta su 1.200 dossier relativi agli anni tra il 1965 e il 1985, inclusi alcuni dei casi citati dal Los Angeles Times.

L'organizzazione Boy scouts of America, fondata nel 1910, ha presentato le proprie scuse alle vittime e si è impegnata a collaborare con la giustizia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS