Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

CITTA' DEL VATICANO - "Questo è tempo di verità, di trasparenza e di credibilità. Il segreto e la riservatezza non sono valori che vanno per la maggiore. Bisogna essere in grado di non avere nulla da nascondere".
Lo ha detto il direttore della sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi, spiegando che "il prezzo che stiamo pagando ci dice che la nostra testimonianza deve essere nella linea del rigore e di rifiuto di ogni ipocrisia".
"Dobbiamo portare gioia, lealtà e verità. Dobbiamo essere testimoni credibili per ciò che diciamo e facciamo, perché si capisca che dietro ogni parola c'é la nostra mente e il nostro cuore", ha aggiunto padre Lombardi.
"La situazione che viviamo - ha aggiunto il portavoce della Santa Sede - è estremamente esigente e ci chiede di essere assolutamente veritieri e credibili". Secondo padre Lombardi, bisogna "cercare di mettersi nel punto di vista dell'altro, capirne le domande e la mentalità, per fare un cammino insieme".

SDA-ATS