Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Pedofilia: vescovi Usa rinviano voto su misure anti-abusi

Il cardinale Daniel DiNardo, presidente della Conferenza Episcopale statunitense.

KEYSTONE/AP/PATRICK SEMANSKY

(sda-ats)

Il presidente della Conferenza episcopale statunitense ha aperto la riunione dei vescovi a Baltimora annunciando un rinvio del voto che avrebbe portato all'adozione di nuove misure per combattere gli abusi del clero e relative coperture da parte delle gerarchie.

Il cardinale Daniel DiNardo, arcivescovo di Galverston-Houston, in Texas, ha detto oggi che il rinvio a dopo il vertice mondiale convocato dal Vaticano in febbraio per discutere della nuova crisi è stato deciso "su insistenza della santa Sede".

La Conferenza è stata aperta dal nunzio a Washington, l'arcivescovo Christophe Pierre, che sabato scorso era stato ricevuto in udienza da papa Francesco: "L'unico modo di riformare la Chiesa è soffrire per lei". DiNardo, spiegando di aver cambiato la natura del suo discorso alla luce della modifica all'agenda, ha detto ai vescovi di tutte le 196 diocesi e arcidiocesi americane di restare "fiducioso" che "l'ulteriore consultazione di febbraio servirà a migliorare la nostra risposta alla crisi".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.