Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Ministero pubblico bernese ha aperto un procedimento penale per pornografia nei confronti di un ex dipendente dell'Ufficio federale di polizia (fedpol). L'uomo è stato licenziato senza preavviso l'estate scorsa, ha comunicato oggi la fedpol confermando una notizia della televisione locale Tele Bärn.

Secondo l'emittente si tratta di un 53enne che per sei anni ha lavorato per l'Ufficio federale e che avrebbe scaricato pornografia infantile sul suo computer.

La portavoce della fedpol Danièle Bersier ha confermato oggi che "un collaboratore della fedpol è stato licenziato in tronco dopo che nell'estate 2013 nei suoi confronti è stato aperto un procedimento penale in un cantone".

Non sarà fornito nessun altro dettaglio sul caso per motivi legati alla protezione della personalità e a causa dell'indagine in corso. Per l'interessato, che - ha precisato Bersier - non era attivo nella polizia giudiziaria federale, vale la presunzione di innocenza.

Il Ministero pubblico bernese ha dichiarato all'ats di aver aperto un procedimento penale nei confronti di un ex collaboratore della fedpol. Sul caso in sé non vengono date altre informazioni in quanto l'inchiesta è in corso. Il reato contestato è pornografia, è stato indicato. Un pericolo per bambini può essere escluso. Non vi è stato alcun abuso su fanciulli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS