Navigation

Pegida può manifestare a Dresda, scoppia la polemica

Polemiche in Germania per il permesso accordato ad una manifestazione del movimento di ultra-destra xenofobo Pegida. Immagine d'archivio. KEYSTONE/EPA/ALEXANDER BECHER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 aprile 2020 - 18:05
(Keystone-ATS)

Sta suscitando polemiche la decisione dell'ufficio ordine pubblico di Dresda di consentire al movimento di ultra-destra xenofobo Pegida di manifestare pubblicamente stasera.

Stupore è stato manifestato anche dal sindaco della città della Sassonia Dirk Hilbert, riferisce Welt online. "Al momento sto valutando se questo sia legale", ha detto Hilbert alla testata berlinese.

La manifestazione prevede la presenza di 80 partecipanti che indosseranno mascherine e guanti protettivi e avrà una durata di 30 minuti. A destare polemica è la scelta della data odierna, ovvero il giorno del compleanno di Adolf Hitler, e il motto scelto per la manifestazione: "80 per 80 milioni". 88 infatti è il numero con cui i neo-nazisti identificano, in un linguaggio criptato, il saluto nazista 'Heil Hitler' (il numero 8 corrisponde alla lettera H).

In Germania il diritto a manifestare è tutelato, in determinate circostanze, anche in tempi di coronavirus: lo ha stabilito la settimana scorsa la Corte costituzionale tedesca, accogliendo il ricorso di alcuni cittadini di Giessen che avevano indetto una manifestazione per difendere i diritti fondamentali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.