Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Dopo colloqui tra PLR, PPD e PBD, il presidente del Partito liberale radicale Fulvio Pelli parla di un'alleanza borghese di partiti. In particolare le tre formazioni vogliono cooperare su temi specifici e rafforzare i "quattro consiglieri federali" in governo.
Concretamente si tratta di trovare su certi temi, "un miglior coordinamento in Parlamento", ha affermato Pelli in un'intervista alla "Neue Zürcher Zeitung" di oggi. Questo dovrebbe avvenire tra i tre gruppi.
"Cerchiamo solo di raggiungere una migliore governabilità della Svizzera e ciò deve avvenire attraverso una stretta collaborazione su temi specifici", ha aggiunto.
L'incontro è stato promosso dal presidente del PPD Christophe Darbellay. "Sono contento che il PPD abbia preso l'iniziativa", ha affermato Pelli.
Parlando dell'UDC, il presidente del PLR ha affermato che "c'è anche un partito borghese che non collabora anche se è presente in governo con un seggio". E c'è un partito di sinistra che vorrebbe, ma che non arriva a posizioni ragionevoli. Questo porta a instabilità", ha concluso.

SDA-ATS