Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - L'iniziativa che chiede la reintroduzione della pena di morte è stata ritirata questa mattina. Lo hanno indicato gli stessi promotori all'ATS, spiegando di aver solo voluto sensibilizzare la popolazione sulla sorte dei famigliari di vittime di assassini a sfondo sessuale.
"L'attuale Stato di diritto sta interamente dalla parte del criminale", accusano gli iniziativisti in una dichiarazione di sette punti presente sul loro sito internet. "I famigliari delle vittime non hanno alcuna possibilità di difendersi e durante i processi sono ridotti al ruolo di spettatori".
In più, l'iniziativa sull'imprescrittibilità dei crimini a sfondo sessuale sui fanciulli è definita dai promotori una "volgare beffa", a causa della sua non applicazione. Il comitato dell'iniziativa invita i politici a rimettere il sistema giudiziario a fianco delle vittime.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS