Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I legali di Kelly Renee Gissendaner, la donna condannata a morte in Georgia, presentano un nuovo appello alla Corte Suprema, che ne ha già respinti due.

L'esecuzione della donna era in programma alcune ore fa, ma è stata ritardata da una serie di appelli presentati dai suoi legali. Decine di manifestanti si sono radunati vicino al cercare della Jackson County per protestare contro l'esecuzione.

Si tratterebbe della prima donna a venire giustiziata negli ultimi 70 anni negli Stati Uniti. Per lei anche papa Francesco aveva lanciato un appello contro l'esecuzione.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS