Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Ohio rinvia ancora le esecuzioni: almeno per un altro anno la camera della morte resterà chiusa. La decisione è legata ai dubbi sull'uso dei farmaci usati nei cocktail letali. Lo riferiscono i media Usa.

Dopo lo sospensione temporanea nel gennaio del 2015, quando il detenuto Dennis McGuire impiegò 25 minuti a morire, la prossima esecuzione in Ohio era prevista per il 12 gennaio prossimo. Ma le polemiche sui farmaci letali avevano già spinto lo stato americano a sospendere per quest'anno le esecuzioni. Sospensione che ora è stata confermata fino al 2017. Il prossimo detenuto condannato a morte è Ronald Phillips, incriminato per lo stupro e l'omicidio di una bimba di 3 anni. Ed ora la sua esecuzione è stata rinviata al 12 gennaio del 2017.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS