Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Il Texas ha messo a morte martedì David Powell, un detenuto condannato alla pena capitale 32 anni fa per l'uccisione di un poliziotto.
Il lungo tempo di attesa nel braccio della morte aveva attratto attenzione sul suo caso facendo parlare alcuni giuristi di 'punizione crudele', contraria a quanto previsto dalla Costituzione americana.
Powell, 59 anni, era stato condannato a morte per avere ucciso a colpi di mitraglietta un poliziotto che aveva fermato la sua vettura per un controllo. Al momento dell'omicidio Powell era sotto l'effetto della droga.
La sua condanna era stata annullata per due volte in appello ma ogni volta ripristinata nei successivi processi.
Powell era diventato nella lunga attesa del boia un detenuto modello, come testimoniato da molte guardie carcerarie, esprimendo grande rimorso per il suo crimine e aiutando gli altri detenuti in tutti i modi possibili. Anche Amnesty International aveva preso a cuore il suo caso.
I 32 anni di attesa del boia sono un primato per il Texas. Due anni fa in Georgia era stato messo a morte un detenuto 33 dopo la condanna.

SDA-ATS