Navigation

Pena morte: Usa; eseguita condanna Teresa Lewis

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 settembre 2010 - 07:35
(Keystone-ATS)

JARRATT - Teresa Lewis, la donna di 41 anni disabile mentale, condannata a morte sette anni fa con l'accusa di aver organizzato l'omicidio del figliastro e del marito, è stata uccisa da un'iniezione letale nel 'braccio della morte' del Greensville correctional center. Lo ha reso noto il portavoce del carcere Larry Traylor parlando con i giornalisti.
Teresa, ha riferito Traylor, è deceduta alle 21:13 di ieri ora locale (le 3:13 di oggi in Svizzera). L'esecuzione si è conclusa senza alcuna complicazione.
Prima di ricevere l'iniezione, la Lewis ha chiesto se la figlia fosse presente. "Quindi - ha spiegato il portavoce del carcere - ha detto di amarla e di essere molto dispiaciuta per lei".
"Quando è entrata nella stanza - ha raccontato uno dei quattro giornalisti che hanno assistito all'esecuzione - ha alzato gli occhi, guardandosi intorno, terrorizzata. Alcuni ufficiali hanno cercato di calmarla accarezzandole le spalle. Quindi ha parlato della figlia Kathy".
Come ultimo pasto, ha riferito il portavoce del carcere, la Lewis ha chiesto pollo fritto, piselli al burro e torta alle mele.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.