Navigation

Pena morte: Usa, negata grazia, esecuzione prima donna da 2005

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 settembre 2010 - 16:59
(Keystone-ATS)

NEW YORK - Il governatore dello stato della Virginia non concede la grazia e così il prossimo 23 settembre sarà eseguita la condanna a morte della 41enne Teresa Lewis, la prima donna a entrare nel braccio della morte in Virginia da quasi 100 anni e la prima giustiziata negli Usa dal 2005, quando in Texas fu messa a morte Frances Newton. A Lewis sarà somministrata un'iniezione letale.
La non concessione della grazia suscita polemiche, con i sostenitori della donna condannata che ritengono che Lewis non debba essere uccisa perché mentalmente ritardata e manipolata da abili cospiratori. La donna è stata condannata a morte per aver assoldato due killer per uccidere il marito e il suo figliastro, al solo scopo di intascarne l'assicurazione sulla vita di 25 mila dollari.
I due killer avevano commesso l'omicidio, poi erano stati arrestati e condannati all'ergastolo. Uno di loro si è suicidato in carcere nel 2006.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.