Navigation

Pendii dell'Alto Vallese designati Paesaggio del 2020

I pendii irrigati vallesani tra Naters e Ausserberg, sul versante solatìo di fronte a Visp e Briga, sono il "Paesaggio dell'anno 2020". (foto rappresentativa) KEYSTONE/OLIVIER MAIRE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 luglio 2020 - 18:50
(Keystone-ATS)

I pendii irrigati vallesani tra Naters e Ausserberg, sul versante solatìo di fronte a Visp e Briga, sono il "Paesaggio dell'anno 2020". Il premio di 10'000 franchi sarà consegnato il 31 luglio nella località denominata bisse di Nirwärch.

La distinzione va ai comuni di Ausserberg, Baltschieder, Eggerberg e Nater nonché alle autorità cantonali e ai consorzi dei bisse, i caratteristici canali di irrigazione costruiti già a partire dal XIV secolo. "Con il loro impegno contribuiscono a preservare la tradizione ancora viva dell'irrigazione per gravità", spiega la Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio (FP).

Grazie a questa pratica tradizionale e alla conservazione dei bisses, "è stato creato un paesaggio culturale unico e diversificato, con un gran numero di habitat naturali e un alto livello di biodiversità", aggiunge la FP.

Il premio "Paesaggio dell'anno", assegnato dal 2011, è una distinzione per i paesaggi culturali di grande valore e per l'impegno in merito della popolazione locale. Nel 2019, è andato alla foresta della palude di Ibergeregg (SZ). Tra i premiati degli scorso anni figurano anche le abbazie e i monasteri del Sarine (FR), il canale Hagneck (BE), le praterie alpine di Isenthal (UR), la Valle di Muggio e la Val Sinestra (Bassa Engadina).

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.