Navigation

Pentagono, gli Usa sono in nuova fase campagna contro Isis

Il segretario alla Difesa americano, Mark Esper (foto d'archivio) KEYSTONE/FR43398 AP/TIMOTHY D. EASLEY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2019 - 07:09
(Keystone-ATS)

Poco più di 100 degli 11'000 detenuti dell'Isis in Siria sono scappati. Lo ha affermato nella notte il segretario alla Difesa americano, Mark Esper, in un'intervista a Cnn, sottolineando che gli Stati Uniti sono ora in nuova fase della campagna per sconfiggere l'Isis.

Dal canto suo, il ministro della Difesa russo Serghiei Shoigu ha reso noto ieri sera che dall'inizio dell'offensiva turca fino a 500 persone sono fuggite dalle prigioni nel nord-est della Siria in cui sono rinchiusi anche sospetti terroristi.

"C'è stato un periodo di oltre 48 ore - ha spiegato il ministro - in cui la sicurezza in alcuni centri detentivi mancava e, di conseguenza, alcuni dei detenuti, fino a 500 persone secondo le nostre stime, ma non voglio dire che tutti siano terroristi, alla fine sono fuggiti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.