Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LIMA - Machu Picchu ha ingaggiato una star di Hollywood per richiamare i turisti messi in fuga dalle catastrofiche piogge di tre mesi fa: si tratta di Susan Sarandon che ha scelto di dare una mano al famosissimo sito archeologico inca che si staglia a ridosso della città peruviana di Cusco, 500 chilometri al sud di Lima.
Machu Picchu in gennaio era stata colpita da incessanti nubifragi che avevano bloccato per giorni migliaia di turisti (molti portati in salvo con gli elicotteri) e ingenti danni (nonché cinque morti tra gli abitanti). I turisti sono già tornati da settimane, ma in quantità insoddisfacenti: è oggi quindi le inevitabili danze folkloristiche e i discorsi di rilancio sono stati esaltati dalla presenza dell'attrice americana come madrina, subito nominata sul campo 'Figlia prediletta del Machu Picchu'.
Sarandon è stata pure premiata dalle felicissime autorità, con in testa il sindaco Edgar Miranda, con una medaglia dell'Ordine del Sole, che implica un suo impegno personale affinché venga protetta e conservata la cosiddetta 'Ciudadela de Machu Picchu', insomma una 'fortezza'. Anche se i sempre attenti blogger hanno ricordato anche oggi che era solo un centro amministrativo degli Inca, e quindi non aveva nulla di militare. Non si è visto invece Antonhy Hopkins, la cui presenza era stata annunciata.

SDA-ATS