Navigation

Perù: peste bubbonica a nord, un morto e molti contagiati

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 agosto 2010 - 21:56
(Keystone-ATS)

LIMA - Nella provincia di Ascope, nord del Perù (800 km a nord di Lima), è emergenza peste bubbonica. Per ora la malattia ha fatto una vittima, un ragazzo di 14 anni con sindrome di Down, e ci sono una trentina di persone contagiate: lo hanno reso noto fonti locali, mentre le autorità assicurano che la situazione è sotto controllo.
"Siamo già intervenuti sul fronte del contagio, in queste ore siamo impegnati soprattutto in una politica sanitaria di prevenzione", ha sottolineato il presidente della provincia, Victor Leon, rilevando che le autorità stanno puntando soprattutto "alla cooperazione degli zuccherifici presenti nell'area, visto che i ratti che trasmettono la peste si annidano soprattutto in campagna, tra le canne di zucchero".
"Al fine di spezzare la catena del contagio, non escludiamo d'altra parte una campagna per sopprimere cani e gatti randagi, visto che "l'agente di contagio della bubbonica - ha precisato Leon - sono le pulci".
Il ministro della sanità peruviano, Oscar Ugarte, ha d'altra parte sottolineato che il suo dicastero "sta lavorando insieme alle autorità portuali affinchè tramite la fumigazione e altri sistemi si eviti che la peste riesca a 'entrarè nelle grandi città del paese, quali Lima, Piura, Lambayeque e Cajamarca".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.