Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per spaventare l'Unione europea Londra prepara leggi da paradiso fiscale (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/EPA/ANDY RAIN

(sda-ats)

Il governo di Theresa May sta preparando le bozze di una serie di progetti di legge che puntano a ridurre drasticamente il carico fiscale sulle imprese.

La mossa serve a dimostrare ai leader Ue che, in caso di un negoziato per la Brexit non soddisfacente, Londra è pronta a mettere in pratica la minaccia di diventare una "nuova Singapore".

Secondo quanto scrive il Sunday Telegraph in un articolo che verrà pubblicato domani, il governo britannico è disposto a usare l''arma' fiscale, in grado di attrarre imprese e investimenti dall'estero a discapito dell'Europa, per ottenere un accordo commerciale equo con quest'ultima.

La rivelazione, che fa seguito a quanto in parte già paventato dal governo britannico, rischia di allarmare ulteriormente il Partito laburista, che già si era detto contrario alla prospettiva di trasformare il Regno Unito in un "paradiso fiscale'.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS