Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Ticino riceverà 48,9 milioni di franchi nell'ambito della perequazione finanziaria intercantonale nel 2016, dopo i 34,9 milioni del 2015. Dal canto loro i Grigioni otterranno 258,5 milioni invece 276.

Nonostante la riduzione dei contributi di base per la perequazione delle risorse cantonali decisa dal Parlamento, i versamenti di compensazione di questo fondo aumenteranno infatti lievemente il prossimo anno, grazie alla maggiore capacità finanziaria di molti cantoni.

Nel 2016 la Confederazione e i Cantoni finanziariamente forti metteranno a disposizione complessivamente 3,873 miliardi a favore dei Cantoni finanziariamente deboli. Nonostante la riduzione decisa dal Parlamento, il volume della perequazione è dell'1,2% superiore (+48 milioni) rispetto a quest'anno per l'aumento del potenziale di risorse.

I Cantoni di Sciaffusa e Basilea Campagna passano nuovamente tra i Cantoni finanziariamente deboli. I Cantoni di Nidvaldo, Obvaldo e Svitto registrano l'incremento maggiore dell'indice delle risorse, mentre il calo più netto si è avuto nei Cantoni di Sciaffusa, Vaud e Basilea Campagna.

Nel quadro della compensazione degli oneri, i Cantoni con oneri speciali ricevono 718 milioni dalla Confederazione. Dal 2016 l'importo dei mezzi destinati alla compensazione dei casi di rigore, che ammonterà a 341 milioni, diminuirà annualmente del 5%, conformemente alle disposizioni legali.

Nel complesso per il prossimo anno i versamenti di compensazione finanziaria ammontano a 4,932 miliardi. Questo importo corrisponde pressoché al volume globale del 2015 (-7,7 milioni).

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS