Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Maggio positivo per il turismo svizzero, grazie anche a un certo ritorno della clientela europea: il settore alberghiero ha registrato 2,7 milioni di pernottamenti, con una progressione su base annua dell'1,3%.

Stando ai dati pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST) fra le regioni dinamiche figura il Ticino, che segna la più forte progressione dei pernottamenti in termini assoluti, con 11'000 unità supplementari (+4,7% a 241'266). In crescita anche i Grigioni (+4,6% a 119'715).

Tornando a livello nazionale, gli ospiti indigeni hanno generato 1,1 milioni di notti, con un aumento dell'1,9% (+21'000). Per i visitatori stranieri sono stati rilevati 1,5 milioni di pernottamenti: l'incremento è stato dello 0,9% (+15'000). È aumentata la domanda proveniente dall'Europa (+3,2%), mentre sono risultati in calo i clienti asiatici (-2,7%).

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS