Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Cina strappa, per la prima volta, agli Stati Uniti il primato di maggiore importatore di petrolio al mondo. In aprile Pechino ha importato 7,4 milioni di barili al giorno, superando i 7,2 milioni di barili degli Usa.

Il sorpasso è "l'apice di un cambio" radicale a livello globale dei flussi energetici nell'ultimo decennio. I dati - riporta il Financial Times - mostrano come la rivoluzione 'shale' abbia ridotto la dipendenza degli Stati Uniti dal petrolio oltreoceano e come la domanda cinese continua a crescere anche se l'economia rallenta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS