Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il prezzo del petrolio resterà sotto i 100 dollari al barile in un periodo di lungo termine prima di risalire gradualmente col rallentamento della produzione. È quanto prevede l'Opec nel suo rapporto annuale World Oil Outlook.

Opec spiega che il prezzo medio del greggio, prodotto dai membri del cartello, salirà a 70 dollari al barile entro il 2020.

L'anno scorso però l'Opec aveva stimato un prezzo medio di 95,40 dollari entro il 2020, il valore della produzione è quindi ridotto di 218 miliardi rispetto alle previsioni del 2015.

La produzione dei Paesi Opec è stimata in rialzo di 500'000 barili al giorno a 97,4 milioni di barili nel 2020 mentre la produzione dei Paesi non-Opec è prevista in calo di un milione di barili al giorno nel 2020 a 60,2 milioni di barili a causa "dell'instabilità del mercato" che porterà ad una stretta sulla spesa e sulle perforazioni, spiega il rapporto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS