Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Philip Morris sopprimerà 164 posti di lavoro a Losanna e Neuchâtel. Circa la metà di tali impieghi sarà trasferita in altri paesi. Philip Morris International (PMI) ha reso noto oggi i dettagli del suo piano di ristrutturazione al termine del periodo di consultazione.

La riorganizzazione decisa dal produttore di sigarette e tabacchi colpirà 164 impieghi: 134 a Losanna e 30 a Neuchâtel, ha indicato l'impresa all'ATS, confermando un'informazione data dalla radio RTS.

La misura riguarda le funzioni globali e regionali situate in Svizzera. Toccherà vari livelli della gerarchia, compresi posti superiori. Si sottraggono al provvedimento il settore Ricerca e Sviluppo, il cento di produzione di Neuchâtel e la filiale per il mercato svizzero Philip Morris S.A. Nella Confederazione il gruppo occupa 3000 persone.

La decisione "non è stata presa alla leggera". Essa è necessaria per "favorire la crescita sul lungo periodo", si legge in una nota. Philip Morris ha indicato che si impegna a sostenere il proprio personale sul piano finanziario e nell'aiuto a cercare un nuovo impiego.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS