Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Agire con ancora maggiore attenzione e lungimiranza sul suolo disponibile": è l'auspicio espresso dalla consigliera federale Doris Leuthard ad una conferenza sulla pianificazione del territorio organizzata oggi a Wallisellen (ZH).

Il presidente dell'Associazione dei comuni svizzeri (ACS), Hannes Germann, ha invitato i cantoni a riversare ai comuni parte della tassazione sul valore aggiunto. Ha inoltre chiesto di permettere ai comuni di crescere e svilupparsi anche con le nuove condizioni quadro.

Per la responsabile del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC), l'ordinamento del territorio deve favorire un equilibrio tra tutela e beneficio.

Mentre la prima revisione della Legge sulla pianificazione del territorio (LPT) si è concentrata sullo sviluppo urbanistico, la seconda revisione - entrata in vigore il primo maggio - servirà a tutelare i terreni coltivati e a migliorare il coordinamento tra pianificazione del territorio e delle infrastrutture. L'attuazione della nuova legge sarà impegnativa ed è quindi utile discutere dei buoni esempi, ha sostenuto Doris Leuthard.

Il consigliere di Stato vallesano e presidente della Conferenza dei governi cantonali, Jean-Michel Cina (PPD), ha auspicato che l'applicazione della nuova LPT avvenga in maniera oculata e con un margine di manovra. "Avremo successo solo con un'azione congiunta e collaborando", ha sottolineato.

SDA-ATS