Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Unione svizzera dei contadini (USC) sostiene la revisione della Legge sulla pianificazione del territorio (LPT) in votazione il 3 marzo. La Camera agricola, il parlamento dell'USC, si è pronunciata oggi a larga maggioranza.

I contadini vogliono proteggere meglio i terreni agricoli, ha comunicato oggi l'USC. Ogni secondo un metro quadrato di terra coltivabile sparisce, ossia ogni anno la superficie del lago di Brienz (BE). In un piccolo paese come la Svizzera, le terre coltivabili sono un bene raro e prezioso. I contadini considerano che sia indispensabile meglio proteggere la base della loro produzione.

Questa preoccupazione ha motivato la deposizione dell'iniziativa sul paesaggio che chiede una moratoria di 20 anni sulla creazione di zone edificabili, sottolinea l'USC. Ma il controprogetto adottato dal Parlamento, ossia la revisione della LPT, rappresenta una alternativa migliore, secondo l'organizzazione dei contadini. Questa revisione è stata combattuta con il referendum.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS