Navigation

PIl 2012: previsioni KOF al ribasso

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 settembre 2011 - 12:43
(Keystone-ATS)

Gli esperti del KOF hanno rivisto al ribasso le previsioni di crescita dell'economia svizzera: nel 2012 il PIL aumenterà soltanto dell'1,5% invece dell'1,9% annunciato. Anche per l'anno in corso il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo ha ridotto la stima dal 2,8% di giugno al 2,3%.

Secondo il KOF, la crescita è frenata dall'indebolimento della congiuntura americana, dalla crisi del debito nella zona euro e dal rafforzamento del franco.

Tuttavia, la decisione della Banca nazionale svizzera (BNS) di fissare il tasso di cambio a 1,20 franchi per un euro, dovrebbe impedire il peggio. Sul mercato del lavoro, il "raffreddamento" congiunturale non dovrebbe praticamente farsi sentire.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?