Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Piogge persistenti a sud e a est Svizzera: autorità allarmate

Una strada chiusa in Vallese in ragione delle forti piogge di queste ore.

KEYSTONE/ANDREA SOLTERMANN

(sda-ats)

Intense precipitazioni con venti tempestosi hanno colpito tra ieri e oggi soprattutto Ticino, Grigioni e Vallese. Diverse strade sono bloccate e la linea ferroviaria dell'Oberalp tra Andermatt (UR) e Tschamut-Selva (GR) è interrotta.

Alcuni passi alpini sono stati chiusi. Secondo l'ultimo bollettino sui pericoli naturali della Confederazione, in Ticino, Grigioni e Vallese vi è il più grande pericolo di inondazioni e di colate di detriti. Le piogge e le nevicate sul versante sud delle Alpi e nelle regioni confinanti a nord continueranno fino a domani mattina. In particolare l'Alto Vallese e il Ticino restano a un grado 4 su 5 per l'intensità delle precipitazioni, indica l'Ufficio federale di meteorologia e climatologia (MeteoSvizzera).

Oltre alle precipitazioni abbondanti sono attesi anche venti tempestosi. Punte di 160 km/h sono possibili sulla cresta alpina, aggiunge MeteoSvizzera: questa regione, come il sud delle Alpi e le Prealpi, è esposta a un grado di pericolo 3 su 5. I livelli di pericolo dei fiumi Maggia e Ticino, dei laghi Maggiore e di Lugano sono 2 su 5. Anche nella regione del Sempione (VS) si temono inondazioni.

Da sabato a mezzanotte a lunedì mattina nel Ticino occidentale sono caduti fino a 250 litri di pioggia per metro quadrato e fino a 170 litri nel restante versante sudalpino, in Alta Engadina (GR), nella regione del Sempione e nel resto dell'Alto Vallese. Nei Grigioni al di sopra di circa 1400 metri sono stati misurati localmente almeno 50 centimetri di neve fresca. La tratta ferroviaria tra Tschamut-Selva e Andermatt rimarrà chiusa almeno sino al termine del servizio questa notte.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.