Navigation

Pirateria: Yemen, turista francese liberata da Navfor

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 settembre 2011 - 09:19
(Keystone-ATS)

Una turista francese sequestrata nel Golfo di Aden da presunti corsari somali è stata liberata ieri dalla Navfor, l'unità anti-pirateria dell'Unione Europea, ma il suo compagno di viaggio, anche lui di nazionalità francese, a quanto pare è invece rimasto ucciso.

In un comunicato sul suo sito Web, la stessa Navfor ha reso noto che la nave spagnola Galicia ha intercettato e fermato una imbarcazione sulla quale si trovavano sette uomini assieme alla donna tenuta prigioniera.

I sette sono stati arrestati e la turista, incolume, è stata liberata. Il suo compagno di crociera, tuttavia, secondo la Navfor sarebbe morto durante l'assalto dei malviventi al catamarano. I due francesi erano in navigazione al largo delle coste dello Yemen, nel Golfo di Aden, quando giovedi scorso sono stati bloccati e attaccati dai presunti pirati. Prima di essere sopraffatti, erano riusciti a lanciare un Sos.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?