Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Leggendo la sua sentenza a conclusione del processo contro l'ex atleta sudafricano Oskar Pistorius, la giudice Thokozile Masipa ha rilevato oggi a Pretoria che i fatti non comprovano la premeditazione nell'uccisione della fidanzata Reeva Steenkamp.

La giudice ha escluso l'omicidio premeditato sottolineando che non si può ignorare il fatto che Pistorius credesse - a torto - di essere minacciato nel momento in cui ha sparato, uccidendo la fidanzata. "Ne consegue che l'accusato credesse che la sua vita fosse in pericolo e che quindi, di conseguenza, non può essere ritenuto colpevole di omicidio", ha detto la giudice.

Thokozile Masipa, quindi, può ancora condannare Pistorius per omicidio colposo oppure assolverlo."Quello di omicidio colposo è un verdetto pertinente", ha detto la giudice prima di sospendere l'udienza. Quest'ultima è aggiornata a domani mattina alle 9:30 per la lettura della sentenza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS