Navigation

Pistorius: procura, detective rischia sospensione da indagini

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 febbraio 2013 - 10:17
(Keystone-ATS)

Il detective Hilton Botha, il principale accusatore di Oscar Pistorius, rischia di essere sospeso dal caso perché a sua volta accusato di omicidio. Secondo la procura, Botha "non può più seguire quest'inchiesta". Per la polizia il detective "per il momento continua ad occuparsi del caso".

Botha tre anni fa è stato accusato di sette tentativi di omicidio per aver sparato contro un taxi, con persone a bordo, con l'intenzione di fermarlo. Botha e altri due funzionari di polizia furono arrestati e dovranno comparire in tribunale a maggio. Al momento degli spari i tre erano apparentemente in stato di ebbrezza e alla guida di un auto della polizia. I

"Non ero ubriaco, ho sparato contro il taxi perché ha provato a buttarci fuori strada", replica oggi Botha.

Botha è l'ufficiale di polizia che per primo accorse nell'abitazione di Pistorius quella notte e vi trovò Reeva morta. È lui che nell'udienza di ieri ha parlato del rischio di una fuga dell'atleta e ha chiesto che resti in carcere.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.