Navigation

Playboy:Penthouse sfida Hefner, 210 milioni per conigliette

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 luglio 2010 - 20:05
(Keystone-ATS)

NEW YORK - Penthouse offre 210 milioni di dollari per le conigliette di Playboy. Obiettivo: ''creare un colosso media del 21mo secolo e generare forti sinergie unendo il brand icona di Playboy con quello di Penthouse'' spiega Friedfinder Network, la societa' a cui fa capo Penthouse, nella lettera inviata al consiglio di amministrazione di Playboy.
L'offerta segue quella avanzata dal fondatore di Playboy, Hugh Hefner, che punta a riacquistare il controllo del 100% della societa' acquistando le azioni non ancora in suo possesso, e spianando di fatto la strada al delisting dopo 39 anni.
La transazione proposta da Hefner e' stimata in 185 milioni di dollari, ovvero circa il 14% in meno di quanto messo sul piatto da FriendFinder. ''Riteniamo di poter strutturare un'offerta per acquisire Playboy'' e ''proponiamo un incontro per discutere questa opportunita' il prossimo 21 luglio'' afferma Penthouse. ''La nostra offerta e' nel migliore interesse per Playboy Enterprisen e per i suoi azionisti di minoranza, ai quali l'offerta fornisce un'eccellente possibilita' - aggiunge FriendFinder - per realizzare liquidita' con un significativo premio rispetto ai valori di mercato, oltre a gettare le basi per la crescita futura e a rafforzare la societa'''.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.