Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Quasi 500 persone hanno partecipato oggi a Rupperswil (AG) ai funerali di tre delle quattro vittime del pluriomicidio del 21 dicembre. Circa 200 persone hanno trovato posto nella sala dedicata alle esequie, mentre altre 300 hanno dovuto restare fuori.

Fra i partecipanti anche il responsabile del dipartimento di giustizia argoviese Urs Hofmann. Grande anche l'interesse dei media, ma le regole della Chiesa protestante locale erano chiare: durante il funerale nessun fotografo o cameraman era ammesso.

Le esequie della quarta vittima, la 21enne amica del figlio più grande della famiglia coinvolta, avranno luogo domani a Hunzenschwil (AG).

Lunedì 21 dicembre una donna di 48 anni era stata trovata morta all'interno della sua abitazione, in una casa bifamiliare, assieme ai figli di 13 e 19 anni e all'amica 21enne di quest'ultimo.

I cadaveri riportavano ferite da punta e da taglio e c'è voluto qualche giorno per identificarli, perché chi ha commesso il crimine ha appiccato il fuoco all'appartamento prima di andarsene, per cancellare eventuali prove.

Gli inquirenti argoviesi non sono ancora riusciti a trovare elementi risolutori per rintracciare i colpevoli. Per le indagini è stata mobilitata anche l'Interpol.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS