Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'attività economica delle imprese private nell'Eurozona balza ai massimi di quasi sei anni, con buoni segnali per la creazione di posti di lavoro e l'inflazione.

E' quanto emerge dall'indice dei direttori degli acquisti (Pmi) di marzo, salito a 56,7 da 56 di febbraio smentendo le attese degli economisti per un calo a 55,8 e segnando i massimi dal luglio 2007.

Un andamento positivo sia per l'attività delle imprese industriali (56,2 da 55,4) e per il terziario (56,5 da 55,5), con entrambi gli indici ai massimi di 71 mesi e ben sopra il livello di 50 che separa la contrazione dell'attività dall'espansione.

"L'accelerazione della crescita verso la fine del trimestre, così come il miglioramento nella creazione di nuove imprese e il maggior appetito ad assumere suggeriscono che questa forte spinta alla crescita sarà sostenuta anche nel secondo trimestre"; dice Chris Williamson, capo economista di Ihs Markit che è l'istituto economico che cura il Pmi, uno degli indici anticipatori più seguiti globalmente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS