Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corte di Cracovia ha già ricevuto da parte della magistratura competente degli Stati Uniti tutti i documenti necessari per prendere le decisioni sulla eventuale estradizione del regista Roman Polanski.

Lo ha dichiarato oggi a Cracovia la portavoce della corte Grazyna Rokita senza precisare quando potrebbe essere presa la decisione sul caso del regista accusato di aver avuto negli anni Settanta rapporti sessuali con la cittadina americana Samanta Geimer (Gailey da signorina) allora minorenne.

La portavoce ha ricordato che anche dalla Svizzera una settimana fa sono giunti a Cracovia altri documenti richiesti. La questione dell'estradizione di Polanski è tornata in ballo quando il regista nell'autunno dello scorso anno è apparso a Varsavia in tv, durante la cerimonia dell'apertura del Museo della storia degli ebrei polacchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS