Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non è stata un'esplosione ma piuttosto una fuga di gas di un vecchio gasdotto nell'ovest della Polonia, che incendiandosi ha provocato due morti e tredici feriti e ha distrutto una decina di case. Lo ha dichiarato un esperto che insieme ai magistrati ha visitato il luogo della sciagura, a Jankow Przygodzki.

L'incendio è scoppiato ieri pomeriggio mettendo in pericolo gli abitanti della zona. I soccorsi sono partiti immediatamente impegnando oltre cinquanta squadre dei vigili del fuoco.

La fuga di gas è avvenuta nel gasdotto costruito nel 1977 fra le località di Gustorzyn e Odolanow, dove adesso è quasi pronto un altro gasdotto che non è ancora stato messo in funzione.

I due morti sono operai che stavano lavorando proprio sul nuovo impianto. Il premier Donald Tusk stamane ha visitato il luogo della sciagura, assicurando aiuti alla famiglie rimaste senza casa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS