Navigation

Polonia: Kaczynski, commissione Varsavia, responsabilità russe

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 luglio 2011 - 11:33
(Keystone-ATS)

Le informazioni errate e non complete fornite dal personale russo dell'aeroporto russo di Smolensk nonché l'insufficiente preparazione tecnica dello scalo sono state fra le cause della sciagura aerea del 10 aprile 2010 nella quale morì il presidente polacco Lech Kaczynski, sua moglie Maria e atre 94 persone.

È quanto sottolineato - nel corso di una conferenza stampa oggi a Varsavia - dalla Commissione polacca che indaga sulle cause dell'incidente, presieduta dal ministro degli interni Jerzy Miller.

A differenza delle informazioni fornite a Mosca in gennaio scorso dalla Commissione internazionale 'Mak', quella polacca ha indicato diverse omissioni o errori nella preparazione dell'aeroporto di Smolensk e ha indicato come le informazioni non esatte sullo stato del tempo (la nebbia fitta) nonché sulla posizione dell'aero Tupolev del presidente polacco hanno inciso nel causare l'incidente.

Fra le altre cause dell'incidente la Commissione polacca punta il dito sulla preparazione dei piloti e gli errori nella organizzazione del volo, definiti 'insufficienti'.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?