Navigation

Polonia: leader socialdemocratici annuncia ritiro

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 ottobre 2011 - 16:47
(Keystone-ATS)

Dopo il deludente risultato alle elezioni ieri in Polonia, il leader di Alleanza della sinistra democratica (Sld) Grzegorz Napieralski, ha annunciato oggi che non si ricandiderà alla guida del partito al prossimo congresso che, come ha lui stesso detto, verrà convocato in anticipo.

L'Sld, stando ai dati pressocchè definitivi relativi al 99,48% dei seggi scrutinati, ha ottenuto l'8,25% dei voti, in forte calo rispetto al 13,15% delle precedenti politiche del 2007, ponendosi all'ultimo posto fra i cinque partiti entrati in parlamento.

Napieralski, che è alla guida della formazione socialdemocratica erede del vecchio partito comunista, ha preso atto di quello che ha definito "il risultato insoddisfacente conseguito dall'Sld nelle elezioni legislative di ieri".

Nel corso della campagna elettorale, l'Sld era stata sostenuta fra gli altri dal Partito democratico italiano (Pd), una cui delegazione - composta dal capogruppo alla Camera Dario Franceschini, dal responsabile esteri Lapo Pistelli e dal responsabile per i rapporti con l'Europa Luca Bader - era stata a Varsavia il 30 settembre scorso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?