Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per la prima volta Lech Walesa, il leggendario leader del sindacato anticomunista polacco Solidarnosc, ha incontrato e ha parlato a lungo con il suo principale avversario di una volta, il generale Wojciech Jaruzelski.

Lo ha rivelato lo stesso Walesa, pubblicando sul suo sito la foto dell' incontro avvenuto a Varsavia nella casa privata del generale, che una settimana fa ha compiuto 89 anni.

Lech Walesa ha fatto visita all'ex leader polacco malato, che nel dicembre 1981 impose lo stato di guerra, ordinando il suo arresto. Nella foto si vedono i due ex presidenti polacchi che bevono il tè insieme e parlano, in compagnia della moglie di Jaruzelski, seduta fra loro due.

"Un tempo siamo stati su posizioni opposte, ma ora abbiamo la libertà e io ho chiuso questo precedente capitolo, perciò vale la pena ogni tanto incontrarci per parlare", ha detto il premio Nobel per la pace del 1983.

Walesa, che già una anno fa aveva brevemente salutato il generale nell'ospedale di Varsavia dove era stato ricoverato anche suo figlio maggiore dopo un grave incidente di moto, non ha voluto commentare lo stato di salute di Jaruzelski, malato di linfoma. Il fondatore di Solidarnosc ha detto comunque di aver invitato Jaruzelski a ricambiargli la visita nella sua casa di Danzica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS