Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il luogo dove è scoppiato l'incendio.

polizia cantonale di Svitto

(sda-ats)

Le operazioni di spegnimento dell'incendio che ha distrutto la segheria a Haltikon, nel comune di Küssnacht (SZ), sono tuttora in corso. Sul posto lavorano i vigili del fuoco supportati da due elicotteri.

I pompieri sono al lavoro da oltre 20 ore per cercare di spegnere il grosso incendio alla segheria. Durante la notte 95 vigili del fuoco sono stati impiegati per combattere le fiamme che non sono ancora state domate in uno dei capannoni di produzione dell'azienda. Lo ha dichiarato il capo delle operazioni Mike Schwegler in una conferenza stampa tenutasi a Küssnacht nel primo pomeriggio.

A complicare ulteriormente le operazioni vi è la difficoltà nel reperire l'acqua da parte dei pompieri: oltre a due elicotteri sono anche stati posati tre chilometri di tubi per raggiungere il Lago dei Quattro Cantoni.

Un vigile del fuoco è rimasto leggermente ferito, ma è stato prontamente medicato sul luogo, ha dichiarato il portavoce della polizia. Inoltre l'Ufficio per la Protezione Ambientale del canton Svitto sta sorvegliando la situazione. La strada cantonale che collega Küssnacht a Udligenswil (LU) è sempre sbarrata al traffico.

Le cause dell'incendio non sono ancora chiare. Gli investigatori non possono ancora fare rilevazioni dato che le operazioni di spegnimento non sono ancora concluse, ha riferito all'ats il portavoce della polizia. Le forze dell'ordine hanno tuttavia avviato le prime indagini in collaborazione con l'Istituto Forense di Zurigo.

Nel frattempo la segheria colpita dalle fiamme ha intenzione di riprendere le attività e una buona parte della produzione dovrebbe poter comunque essere mantenuta nonostante le fiamme, ha detto l'azienda. La direzione si augura di poter riprendere a lavorare il prima possibile. Per l'occupazione dei dipendenti si stanno cercando delle soluzioni all'interno delle strutture aziendali.

La segheria colpita è la Schilliger Holz AG, esistente dal 1861, già distrutta da un devastante incendio nel 1962. L'azienda conta 320 dipendenti nei tre stabilimenti di Haltikon, Root (LU) e nel comune francese di Volgelsheim.

Sul luogo sono all'opera 300 vigili del fuoco provenienti dai cantoni di Svitto, Zugo e Lucerna. Due capannoni di produzione sono stati distrutti, ma i pompieri sono riusciti a circoscrivere l'incendio impedendo che si estendesse ad altri edifici.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS