Navigation

Pompieri Ground Zero hanno 19% rischio in più di cancro

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 settembre 2011 - 08:22
(Keystone-ATS)

I pompieri che hanno lavorato a Ground Zero hanno il 19% di possibilità in più di aver il cancro rispetto ai colleghi che non vi hanno lavorato. È quanto emerge da un nuovo studio pubblicato sul numero del 3 settembre di Lancet e riportato dal Wall Street Journal.

L'associazione fra l'esposizione al World Trade Center e il cancro è "biologicamente plausibile" afferma lo studio redatto da David Prezant, il medico responsabile del New York Fire Department. Lo studio mette però in guardia da conclusioni affrettate: sarebbe sbagliato assumere che perchè il cancro è più probabile fra i pompieri che hanno lavorato al World Trade Center è più probabile nelle persone che sono state esposte al sito. Lo studio sarà probabilmente usato per cercare di convincere le autorità che supervisionano il nuovo programma sanitario per l'11 settembre a compensare le persone che hanno sviluppato il cancro dopo l'esposizione al sito.

Alcuni esperti invitano alla cautela: "È uno studio importante - evidenzia James Melius del New York State Laborers Helth Fund - ma non definitivo: sappiamo che il cancro può impiegare 40 anni o più dopo l'esposizione ad apparire".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.