Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Aumenta ancora la popolazione straniera residente in Svizzera: a fine agosto, secondo l'Ufficio federale della migrazione (UFM), gli stranieri erano infatti 1'864'699, in crescita del 3,3% su base annua, pari ad un incremento di 60'148 unità. In termini percentuali gli stranieri rappresentano ora il 23,2% della popolazione globale.

Si tratta di persone provenienti nella misura del 66% da paesi appartenenti all'Unione Europea o all'Associazione europea di libero scambio (AELS).

Un comunicato dell'UFM indica che la popolazione proveniente dall'area UE-AELS è cresciuta da un anno all'altro di 53'926 unità a 1'230'513 persone. L'incremento dei cittadini in provenienza da altri paesi è stato di 6'222 unità per un totale di 634'186.

Dal Portogallo, scrive ancora l'UFM, sono immigrate nel periodo in rassegna 15'874 persone. Seguono Kosovo (12'961), Germania (8'071), Italia (6'962) e Francia (5'804).

Zurigo rimane il cantone con il più alto numero di stranieri in cifre assolute (352'893, pari al 25% della popolazione residente), mentre in termini percentuali il record è detenuto da Ginevra con il 37,2% (pari a 165'194 persone). In Ticino la percentuale di stranieri si attesta al 27,4% (94'480 persone) e nei Grigioni al 17,3% (33'555).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS